Accredito dello Studio Legale Facchinetti presso l’Organismo da Novembre 2015, con operatività da Gennaio 2016.

Media-Conciliare è un Organismo di Mediazione Civile e Commerciale creato da professionisti del foro e della negoziazione, nello specifico psicologi esperti nella mediazione dei conflitti. L'idea alla base di tale connubio è che una mediazione potrà essere vincente soltanto nel momento in cui siano garantiti un' elevata competenza giuridica nella materia trattata ed una altrettanto efficace capacità di far dialogare le parti.

Un percorso di mediazione permette di regolarizzare e formalizzare accordi validi legalmente, alla stregua di un tribunale ordinario. Di seguito le materie per cui si dispone un tentativo di mediazione obbligatorio:

  • diritti reali (distanze nelle costruzioni, usufrutti, servitù di passaggio...)
  • divisione; successioni ereditarie; patti di famiglia
  • locazione; comodato; affitto di aziende;
  • risarcimento danni da responsabilità medica e da diffamazione;
  • contratti assicurativi, bancari e finanziari;
  • controversie in materia di condominio.

In Italia la mediazione civile sembrerebbe ancora circondata da un alone di mistero e diffidenza, per una serie di motivazioni, fra le quali giocano un fattore determinante quelle di natura socio-culturale. Nel nostro tessuto sociale, non si è inclini ad accettare l'idea che esista un modo diverso di risolvere una lite, senza che si debba per forza "distruggere" o " soppraffare" l'altra parte. La mediazione civile, invece, superate tali difficoltà, offre al cittadino o all'impresa uno strumento semplice, veloce ed economico di risoluzione dei conflitti, in alternativa o come forma di procedibilità alla risoluzione giudiziale.

Vantaggi:

-          Costi certi: il compenso dovuto agli organismi di mediazione è stabilito in base al valore della controversia, e resta fisso per tutta la durata del procedimento, a prescindere dal numero di incontri.

-          Tempi ridotti. La mediazione ha una durata massima di 3 mesi. Una causa civile ha un periodo di attesa per la prima udienza di 90 giorni ed è prassi consolidata che in sede di prima udienza una delle parti chieda un ulteriore rinvio di 80 giorni.

-          Salvaguardia delle relazioni. Molto spesso questo aspetto viene sottovalutato, ma grazie alle competenze negoziali del mediatore, si evita la rottura completa dei rapporti. Si pensi a quanto possa essere importante nei casi di liti fra familiari, vicinato, nei contesti di lavoro.

-          Credito d’imposta fino a 500 euro per parte in caso di successo della mediazione e fino alla metà in caso di insuccesso della medesima.

-          Esenzione dall’imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura sui documenti e provvedimenti relativi al procedimento di mediazione Il verbale di accordo è esente dall’ imposta di registro entro il limite di valore di euro 50.000,00, altrimenti l’imposta è dovuta per la parte eccedente.