Il blog di Simone Facchinetti

Benvenuti

Linkedin - Post sul libro: Arte e Fisco

 

https://www.linkedin.com/posts/fiscoetasse_la-fotografia-%C3%A8-opera-darte-tutelabile-mediante-activity-6738852293778710528-LW9q

Continua a leggere
5 Visite
0 Commenti

Milano, 28.11.20 - Intervista con Schegge dell’Arte sul libro ARTE E FISCO

 

https://www.instagram.com/tv/CIIatc2IJZx/?igshid=50x4yy2gtoq4

 

 

Continua a leggere
24 Visite
0 Commenti

Milano, 21 nov 2020 - Su “Il Cittadino di Monza e Brianza”

 

Continua a leggere
101 Visite
0 Commenti

In uscita dal 30 novembre 2020 il libro “Arte e Fisco"

 

Continua a leggere
49 Visite
0 Commenti

Il Giorno - C’è chi non si arrende e scommette su Expo 2021

 

 

di Alessandro Crisafulli

Dietro ogni problema, c’è un’opportunità, sosteneva Galileo Galilei. Lo pensa anche Simone Facchinetti, noto avvocato con lo studio a Varedo, pluripremiato rappresentante italiano della Camera di Commercio del nostro Paese negli Emirati Arabi. Dietro l’enorme problema sanitario, e la strettamente connessa crisi economica, c’è una opportunità, legata all’appuntamento di Expo 2021 a Dubai. Anzi, le chance, sono molteplici e per più target differenti: per le imprese che vogliono provare a inserirsi o ampliarsi in quei territori; ma anche per startup e cooperative a caccia di una vetrina internazionale e per professionisti e consulenti con voglia di mettersi in gioco in progetti di ampio respiro.

A fare il quadro della situazione, cercando di portare una ventata di ottimismo in un periodo drammatico, è lo stesso legale brianzolo, vero e proprio punto di riferimento ponte tra la Brianza, e l’Italia tutta, con il Medio Oriente: "C’è una svolta epocale di pochi giorni fa che è un assist e una apertura proprio verso possibili investitori e turisti - racconta -: in sostanza sono state introdotte delle novità legislative che consolidano i principi di tolleranza negli Emirati. Ad esempio, il via libera alla convivenza per le coppie non sposate, minori restrizioni sul consumo di alcool. Ci sono varie modifiche al diritto della famiglia e alla vita quotidiana della popolazione e degli stranieri in visita nel Paese".

Una rivoluzione che può rendere più facile la vita per chi intende esplorare, anche sul fronte business, gli Emirati. "Per le imprese brianzole e italiane in genere può essere veramente una svolta – spiega l’avvocato Facchinetti – bisogna saper reagire e ci sono diversi programmi ai quali si può accedere per pianificare il proprio sbarco negli Emirati e la propria partecipazione a tutto quanto graviterà dentro e attorno all’Esposizione universale. Noi siamo qui apposta per indirizzare e supportare gli imprenditori, sotto tutti gli aspetti".

Spazio non solo per medie e grandi imprese, ma anche per startup, progetti e iniziative più piccole, ma innovative: è infatti aperto un Bando che mira a promuovere le migliori pratiche nazionali da valorizzare e replicare su scala globale: saranno premiate soluzioni semplici ma di grande impatto; progetti che si propongono di fornire risposte concrete alle principali sfide che l’umanità affronta, a partire dalle difficoltà della vita ai tempi del Covid. Possono presentare la propria candidatura singoli, Fondazioni, imprese sociali, cooperative, startup, imprese, concentrandosi sui temi di salute e benessere, acqua, istruzione, lavoro e digitalizzazione.

Le idee selezionate verranno esposte e valorizzate durante Expo. Non manca una opportunità per professionisti e consulenti: "Doing Business in the Gulf", un master organizzato in collaborazione con la Luiss School of Law, in cui l’avvocato Facchinetti sarà tra i principali docenti, che consente a manager e professionisti di apprendere sia gli aspetti giuridici e fiscali sia quelli di natura operativa per investire e fare business in Medio Oriente. A ltermine del programma i partecipanti saranno quindi in grado di operare con competenza in contesti internazionali che differiscono in modo significativo dall’ambiente domestico.

Fonte:

https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/c-%C3%A8-chi-non-si-arrende-e-scommette-su-expo-2021-1.5712894

Continua a leggere
49 Visite
0 Commenti

9 novembre 2020 ore 11.30 LINK PER ACCEDERE AL WEBINAR DI PRESENTAZIONE DEL MASTER “DOING BUSINESS IN THE GULF” CON LUISS BUSINESS SCHOOL

Ecco il link per accedere all’aula virtuale creata per la presentazione del 9 novembre alle 11:30:

https://luiss.webex.com/luiss/j.php?MTID=me877cb7c96389b606630874bb17c221a

https://thenewsletter6554.activehosted.com/index.php?action=social&chash=a5bfc9e07964f8dddeb95fc584cd965d.39&s=9d79cd85ec1a7510f2bf1b0cfbdd501c

Continua a leggere
100 Visite
0 Commenti

TheNewsletter N.9 (Pills) - Legal Pills & Lifestyle

 

ARTICOLO

 

Lavoro in smart working e mi sento in dovere di essere sempre collegato alla rete e al sistema informatico della mia azienda. La mia percezione è di lavorare sempre a discapito delle esigenze personali.

 

Esiste un diritto di disconnettersi dallo spazio digitale aziendale e interrompere la connessione con internet per un periodo di tempo?

 

Come faccio a far convivere le esigenze aziendali tecniche organizzative con quelle personali?

 

Esiste il c.d. "diritto alla disconnessione", da intendersi quale diritto del lavoratore di uscire dallo spazio aziendale digitale, dalla rete aziendale e dal collegamento con internet e chat aziendali. Questo diritto è già riconosciuto in alcuni Contratti Collettivi Nazionali e da alcuni accordi aziendali, così come diversi disegni di legge di riforma dello smart working sono al vaglio del Governo e presentati in Parlamento.

 

Un esempio di recente accordo aziendale di una primaria compagnia nel campo delle telecomunicazioni recepisce il diritto alla disconnesione e precisa come:

 

·       nello svolgimento della prestazione di lavoro in smart working, il dipendente deve far riferimento al normale orario di lavoro ed entro i limiti massimi dell’orario di lavoro derivanti dalle norme di legge, dal CCNL di categoria ed eventuali accordi integrativi

 

·       non si prevedono automatismi di sorta nella modalità di esercizio del diritto di sconnessione (es. per una pausa pranzo), improntando il diritto di scollegarsi temporaneamente dalla rete aziendale digitale e telefonica sul senso di responsabilità individuale

 

·       durante la "disconnessione" il lavoratore non sarà tenuto a ricevere e visualizzare eventuali comunicazioni aziendale

 

·       ciascun lavoratore imposterà l’apposito status dell’applicativo informatico di messaggistica istantanea aziendale al di fuori della fascia oraria in cui viene svolta la prestazione lavorativa

 

·       salvo casi eccezionali e autorizzazioni aziendali, non è consentito lo svolgimento di lavoro straordinario.

 

Il tutto sempre nel comune intento di realizzare una convivenza tra le esigenze personali e quelle aziendali tecniche organizzative, in un’ottica di maggiore flessibilità e sempre favorendo l’armonizzazione delle esigenze di conciliazione di tempi vita-lavoro, continuando a garantire produttività per l’azienda.

 

Altri temi delicati in materia di smart working da regolare riguardano i c.d. "controlli a distanza" del datore di lavoro e il rispetto della privacy: pensiamo alle videochiamate, alle chat aziendali, alle wearable technologies e al controllo presenza al computer.

 

Tutti aspetti da regolare e da far ricadere in accordi aziendali, in autorizzazioni dell’Ispettorato del lavoro o in implementazioni ai protocolli sulla privacy aziendale.

 

Così come vi sono pericoli per l’azienda di vedere violata la riservatezza dei propri dati aziendali per disattenzione del lavoratore così come per la maggiore facilità di cyber attacchi su strumenti informatici a volte personali e non protetti da sistemi aziendali.

 

Il nuovo DPCM del 13 ottobre 2020 segna una nuova fase nella gestione della pandemia e un ulteriore spinta verso la modalità smart working. Occorre favorire chiare regole di ingaggio e sostenimento dello smart working al fine di conciliare le esigenze lavorative aziendali con quelle personali, in un’ottica di intensità e produttività lavorativa quanto di flessibilità ed equilibrio vita-lavoro.

Continua a leggere
28 Visite
0 Commenti

Automation Technology - October 2020 - Articolo su “LA CANCELLAZIONE DELLA SOCIETÀ DAL REGISTRO DELLE IMPRESE E I SUOI EFFETTI”

 

LEGGI L'ARTICOLO:

https://issuu.com/editorialedelfino/docs/at14_2020/s/11131493

 

Continua a leggere
108 Visite
0 Commenti

Settembre 2020 - Studio legale Facchinetti sulla rivista “Le Fonti Legal” del mese di agosto tra gli Avvocati strategici per la RIPRESA

 

A pagina 65 e 78 del numero di agosto della rivista LE FONTI LEGAL vi sono due articoli dell’Avv. Simone Facchinetti e del suo team di studio.

Il numero di agosto è dedicato alle diverse strategie di rilancio delle attività imprenditoriali e professionali.

Il nostro intervento riguarda il ruolo decisivo dell’internazionalizzazione di impresa per le aziende italiane.

 

 

RIVISTA COMPLETA: rivista-agosto-2020.pdf

Continua a leggere
109 Visite
0 Commenti

Arrivederci a Dubai 2021

 

 

Anche il Medio Oriente e il Mondo Arabo, anche essi colpiti duramente dal COVID-19, si adeguano ai rinvii già disposti, e ExpoDubai 2020 è stato posticipato di un anno al 1° ottobre 2021. L’Italia partecipa con un padiglione, già a buon punto al momento della recente sospensione. Lo spazio Italia è uno dei pochissimi cui gli Emirati hanno chiesto di non smantellare le strutture, una volta finita la kermesse, prevista il 31 marzo 2022. Pare che sia un gioiellino creato all’insegna dell’architettura narrativa e della storia italiana. Il Governo ha nominato commissario governativo Paolo Glisenti, già visto all’opera per Milano2015.

In una recente videoconferenza, della V.&A. Associati, ha anticipato alcuni particolari strutturali dello spazio tricolore: ad esempio che la copertura del padiglione sarà composta da 3 scafi tricolori rovesciati, di 30, 50 e 70 metri, a riprodurre quelle chiglie usate dai primi navigatori, che arrivarono sulle quelle coste, che dal 2 dicembre 1971 sono gli Emirati Arabi, rovesciando le chiglie come primo riparo dopo l’attracco.

Una azienda ligure leader nei prodotti vernicianti per i settori dell’edilizia e dello yachting, sta procedendo nella messa a punto di materiali d’eccellenza per dipingere gli esterni e alcune aree interne del Padiglione Italia, a partire dagli scafi rovesciati che sovrastano lo spazio espositivo e il tricolore di 2.100 m². Il progetto che è stato scelto – di Carlo Ratti Associati, Italo Rota con Matteo Gatto e F&M Ingegneria prevede la messa in scena di una sequenza di percorsi, scale, passerelle ed esperienze percettive che si concludono in tre simbolici giardini ad alta quota, proprio sotto gli scafi. “Pareti e soffitti – dice Glisenti – saranno rivestiti con materiali fatti con bucce d’arancia e chicchi di caffè. Prodotti in maniera prototipale nel padiglione, poi ri-usate per creare altri materiali urbanistica in economia circolare“.

I fortunati visitatori, circa 25 milioni quelli attesi, 80% nella fascia di età dei millennials, porteranno per la prima volta negli Emirati Arabi un flusso cospicuo di nati nella parte finale del XX secolo. Glisenti fornisce altre interessanti anticipazioni:”Non ci sarà un impianto di climatizzazione tradizionale. Ma alghe che respirano il Co2 interno e ci eviteranno la creazione di un clima artificiale. I sistemi di illuminazione saranno innervati da impianti interni che misureranno la risposta emozionale dei visitatori“. In base ai dati raccolti si permetterà alla regia di aggiornare il programma degli eventi instant, mettendo in onda il sounding del padiglione in base a questa risposta emotiva. Musica ed emozioni umane in simbiosi.

 

Per l’Italia dell’export Expo Dubai 2021 è una sorta di anno zero, per tanti motivi, non ultimo il fatto che Dubai sarà il primo momento di dimensioni eclatanti a svolgersi dopo lo stop del Covid-19. Sono 150mila i visitatori previsti ogni giorno per Expo 2021 sui 4.38 chilometri quadrati dei 200 padiglioni partecipanti, in pratica il doppio di quanto misura il Principato di Monaco; il 70% dei visitatori dovrebbe arrivare da fuori gli Emirati Arabi Uniti. Sono cifre impressionanti per il traffico aereo viste con la situazione attuale. Simone Facchinetti, rappresentante ufficiale della Camera di Commercio Italiana a Dubai precisa: “Non si può pensare di proporre con successo tutto il catalogo e tutti i cataloghi delle aziende italiane. Bisogna studiare bene cosa proporre, come proporlo e avere già una reputazione commerciale pulita. Poi oltre alla parte pubblicitaria ci sono i trasporti, i contratti, i dazi, gli sdoganamenti, i tempi in cui i prodotti devono fermarsi. Tutti aspetti fondamentali che possono decretare tanto il successo quanto l’insuccesso se non sono controllati e verificati bene“.

L’Italia può arrivare pronta, nella consapevolezza che Expo Dubai 2021 può essere il trampolino di lancio che vale una sostanziosa quota mercato in quell’area, per gli anni a seguire.

Pier Mastantuono

 

Fonte: http://www.civica.one/dubai-expo-2021-i-segreti-del-padiglione-italia/

immagine in evidenza liberamente tratta da: https://www.architetti.com/expo-2020-dubai-padiglione-italia.html

Continua a leggere
155 Visite
0 Commenti

Expo a Dubai nel 2021? Occasione troppo ghiotta

 

Articolo : IL GIORNO

Simone Facchinetti, rappresentante della Camera di commercio negli Emirati: dopo il rinvio, c’è tempo di proporsi, anche insieme, in reti d’impresa

Continua a leggere
269 Visite
0 Commenti

Expo in Dubai in 2021? A wonderful opportunity

 

Articolo : IL GIORNO

Simone Facchinetti, representative of the Chamber of Commerce in the UAE:
after the postponement, there is time to candidate yourself, even together, as a business network

Continua a leggere
96 Visite
0 Commenti

THE NEWSLETTER N. 3

 

Per la NewsLetter completa clicca qui

Continua a leggere
147 Visite
0 Commenti

THE NEWSLETTER N. 3

 

Per la NewsLetter completa clicca qui

Continua a leggere
59 Visite
0 Commenti

Pillole Legali in diretta su Radio Lombardia

Continua a leggere
155 Visite
0 Commenti

Legal Pills live on Radio Lombardia

Continua a leggere
82 Visite
0 Commenti

Milano, 5 giugno 2020 PREMIATI COME STUDIO LEGALE DI ECCELLENZA NEI RAPPORTI ITALIA-MEDIO ORIENTE PER IL 4° ANNO CONSECUTIVO

Milano, 5 giugno 2020

Dalle aule di tribunale agli studi di Le Fonti TV. La decima edizione dei Le Fonti Awards®, tenutasi giovedì 5 giugno totalmente dedicata al mondo legale, ha visto la partecipazione virtuale dei finalisti e della business community Le Fonti. La televisione nazionale di Le Fonti, che da sempre fa dell’innovazione digitale la propria mission, organizzando eventi televisivi privati, tavole rotonde e settimane monotematiche ha garantito massima risonanza mediatica all’evento trasmettendo in diretta la cerimonia.

La serata è stata presentata dalla nota giornalista Manuela Donghi.

CATEGORIA RAPPORTI ITALIA - ESTERO

Ha chiuso la serata l‘assegnazione del premio Boutique di Eccellenza dell’Anno Rapporti Italia Medio Oriente allo Studio Legale Facchinetti, che ha ricevuto per il quarto anno consecutivo il prestigioso riconoscimento.

In studio – a ricevere il premio – tutto il team dello Studio Facchinetti:

Avv. Simone Facchinetti

Avv. Monica Lunardi

Avv. Eleonora Busnelli

Dott.ssa Federica Suma

Dott.ssa Alice Dondina

Zainab Bougutaya

Loredana Biffi

Continua a leggere
211 Visite
0 Commenti

Vicenza, 11 giugno 2020 INNOVATION SYSTEM: il successo di una start up

Onorato di assistere legalmente INNOVATION SYSTEM , start up che fa dell’innovazione e della sostenibilità i propri pilastri di crescita.

Iniziamo a raccogliere soddisfazioni e riconoscimenti per il lavoro svolto con tanta visione verso il futuro e un mondo più sicuro e green.

Continua a leggere
149 Visite
0 Commenti

Milan, 5th June 2020 REWARED AS LEGAL FIRM OF EXCELLENCE IN THE RELATIONSHIP BETWEEN ITALY AND THE MIDDLE EAST FOR THE 4TH CONSECUTIVE YEAR

Milan, 5th June 2020

From the courtroom to Le Fonti TV’s television studio. On 5th June took place the 10th edition of Le Fonti Awards®, totally dedicated to the legal world, it saw the virtual participation of the finalists and of the business community Le Fonti. The national television of Le Fonti, that always as digital innovation as mission, organising private television events, round tables and monothematic weeks it guaranteed high mediatic exposure at the event broadcasting live the ceremony.

The event was presented by the famous journalist Manuela Donghi.

CATEGORY RELATIONSHIP ITALY – FOREIGN STATES

The evening ended with the Boutique of Excellence of the Year in the Relationship between Italy and the Middle East award ceremony to Studio Legale Facchinetti, that received, for the 4th consecutive year, the prestigious award.

At the firm – receiving the award – the entire team of Studio Facchinetti:

Law. Simone Facchinetti

Law. Monica Lunardi

Law. Eleonora Busnelli

Dr. Federica Suma

Dr. Alice Dondina

Zainab Bougutaya

Loredana Biffi

 

Continua a leggere
134 Visite
0 Commenti

Vicenza, 11th June 2020 INNOVATION SYSTEM: the success of a start-up

Honoured to legally assist INNOVATION SYSTEM, a start-up that uses innovation and sustainability as its growth pillars.

We stared to reap satisfaction and recognition for our work conducted with vision to the future and to a safer and greener world.

 

Continua a leggere
80 Visite
0 Commenti